Notizie varie

Pedofilia – Il Segreto di pulcinella 40 anni dopo

Frequentava Dolphin Square nel 1970's, Andavamo a giocare a squash e nuotare la, meno male non ero bambino.

Gb: scoperta rete di deputati pedofili e killer attiva negli anni ‘70 e ‘80

Parla uno dei bambini di allora vittima degli abusi: fu testimone delle orge che terminarono in alcuni casi con l’omicidio di ragazzini di età tra i 10 e i 12 anni

(Epa)

Uno spaccato di orrore che supera l’immaginazione di scrittori e registi. Una serie di abominevoli casi di pedofilia sono emersi in Gran Bretagna. Ma stavolta con particolari di inaudita depravazione ed orrore e che coinvolgono i parlamentari britannici. Scotland Yard ha infatti scoperto a distanza di oltre 40 anni, l’esistenza di una rete di deputati pedofili che negli tra gli anni ‘70 e ‘80 era solita riunirsi per violentare in gruppo e poi uccidere bambini tra i 10 ed i 12 anni. La polizia sta investigando almeno su tre casi. Nel primo il protagonista è un deputato conservatore che avrebbe strangolato e ucciso un dodicenne durante un orgia negli anni ‘80 davanti ad altri membri dei Comuni dopo che tutti avevano abusato della giovane vittima. Il tutto sarebbe avvenuto in un condominio di lusso abitato da deputati nel centro di Londra. A svelare il complotto criminale il Sunday Telegraph che narra anche di un secondo caso di stupro di gruppo finito in assassinio: in questo caso la vittima aveva solo 10 anni, e dopo essere stato violentato, venne di proposito gettato da un auto in corsa da uno dei suoi stupratori, morendo nell’impatto con l’asfalto.

Rete criminale

A svelare la rete degli orrori agli investigatori un uomo che oggi ha più di 50 anni e che è si è fatto avanti a denunciare i casi, rivelando di essere stato, uno dei 15 bambini vittima della rete di deputati stupratori-killer. Ha raccontato che veniva consegnato regolarmente dal padre ai suoi aguzzini che lo prelevavano a casa in macchina e lo portavano in hotel o in alcuni appartamenti dove veniva violentato da «figure politiche e militari di primo piano». Alcuni degli stupri avvenivano in appartamenti nel complesso di Dolphin Square a Pimlico, che ospitava le residenza londinesi di molti deputati. L’uomo ha riferito di essere stato testimone oculare dei due casi di omicidio citati dal Telegraph, ma di aver saputo dell’esistenza di altri delitti. In particolare ha raccontato di essere stato nella stessa stanza dove il deputato conservatore strangolò il 12enne. Del killer si è limitato a dire che aveva capelli marroni ma senza fornire altri particolari utili all’indentificazione, anche se i crimini, tutti avvenuti ormai almeno oltre 30 anni fa, difficilmente potranno portare ad un processo. I criminali potrebbero essere infatti ormai deceduti. Scotland Yard ha battezzato l’inchiesta «Operazione Faibanks» e senza fornire altri particolari ha però sottolineato che «risultano altri casi non solo di abusi sessuali ma anche di possibile omicidio delle vittime».

Crepi il lupo

                                                           

  In bocca al lupo

 

In bocca al lupo”  is a way to say “Good Luck”   to those who are maybe going to need it.

Over the centuries, the term has taken on superstitious terms to avoid the possibility of an adverse event, it is  expressed in the form of a  greeting. “”In bocca al lupo” 

Go to the mouth of the wolf is in fact a blatant metaphor  for getting into trouble.

Crepi il lupo

A reply to the greeting could or would be  “Fuck the wolf!”   or literaly “Death to the wolf”

 

Although the origin of the figure of speech is not clear, as other similar expressions that feature the wolf, it would seem linked to the image of the wolf in the folk tradition as the personification of evil: the wolf, wild animal considered and insatiable voracity and sowed death and terror among the inhabitants of the countryside and mountain areas, especially among the shepherds and hunters, becoming the protagonist in the whole of Europe a number of negative stories, legends and stories that were passed down through the centuries: just remember the fables of Aesop and La Fontaine, the wolf of Reynard and the Wolf of Gubbio of the Little Flowers of St. Francis. This frightening vision of the wolf are still traces in many European languages ​​in the form of idioms and proverbs.

The third edition of the Dictionary of the Accademia della Crusca, 1691, quotes the words go good luck with the meaning of “go in the power of the enemy, to meet with it the danger” and the words go in the mouth, meaning more general, defined as “going to prey remain in power” of the enemy (human, animal or evil spirit). The expression (and others like like running in the mouth of the wolf, get good luck, good luck fall, go into the lion’s den), meaning “end up in the hands of the enemy” or “run into serious danger “appears later in other dictionaries.

The expression was probably  born by the language of the hunters as a phrase of good luck, addressed antiphrasis (ie opposite to the literal meaning) to the hunters themselves, and by extension, who is going to face a difficult or risky test . The answer “Cracks the wolf!” would instead be born by extension to other expressions, constructed similarly with the verb die, in which the language is given the magical power to ward off bad luck or to ward off a bad omen.

 

 

Carige Assicurazione

In Vendita                                                                                                         Venduta

Comunicato  dell Amministratore Delegato

 

SIGLATO L’ACCORDO PER L’ACQUISIZIONE DELLE COMPAGNIE DA PARTE DI APOLLO GLOBAL MANAGEMENT

Cari Agenti, cari Colleghi,
Primavera Holdings, Società controllata dai fondi di investimento gestiti da Apollo Global Management, ha
siglato un accordo con Banca Carige per l’operazione di acquisizione di Carige Assicurazioni S.p.A. e Carige
Vita Nuova S.p.A.; tale intesa prevede anche la realizzazione di una partnership di lungo periodo tra le due
Compagnie e la Banca per la distribuzione di prodotti assicurativi dei rami vita e danni.
La firma dell’operazione è appena avvenuta, mentre la chiusura dell’accordo, con il relativo passaggio
azionario, in ragione delle tempistiche autorizzative delle competenti Autorità, avverrà presumibilmente
nel primo trimestre 2015.
Il nostro futuro Azionista Apollo, è una delle principali Società di investimento a livello mondiale; fondata
nel 1990, con asset gestiti pari a circa 168 miliardi di Dollari, 790 dipendenti e 10 sedi collocate in diverse
parti del mondo. Ha investimenti diversificati in vari settori con una importante storia di successo in ambito
finanziario e nello specifico in quello assicurativo. Nell’ambito dei suoi fondi di private equity ha anche
importanti investimenti ed esperienze nel settore creditizio ed immobiliare.
Le sue linee guida si ispirano a principi di forte orientamento alla creazione di valore, ricerca di opportunità
nei diversi cicli di mercato basandosi su una piattaforma integrata trasversale sulle diverse classi di
investimento e sulle diverse aree geografiche, il tutto sfruttando una approfondita conoscenza dei settori
industriali in cui opera. Apollo è presente con aziende in diversi settori, oltre a quello Finanziario, come ad
esempio nel settore della Chimica, del Packaging, della Siderurgia e delle Trasmissioni.
Il settore assicurativo è un’area di focus strategico per Apollo ed i suoi più recenti investimenti nel settore
riguardano:

• ATHENE HOLDING LTD, Compagnia Vita focalizzata principalmente nel settore pensionistico.
Fondata da Apollo nel 2009, Athene è oggi il terzo più grande operatore nel mercato delle rendite
negli Stati Uniti con 595.000 assicurati, 25.000 Agenti e 59 miliardi di dollari di attivi con oltre 5
miliardi di dollari di capitale.
• BRIT, Compagnia assicurativa e riassicurativa leader nel mercato globale dei rischi complessi. È
prevalentemente presente sui Lloyd’s di Londra, operando nel mercato delle coperture
specialistiche globali, con presenza significativa nel mercato americano ed internazionale. Brit è
stata acquisita da Apollo nel 2011 ed è stata quotata alla borsa di Londra nel 2013. Apollo rimane
azionista di riferimento .
• CATALINA HOLDINGS, Compagnia leader specializzata nella gestione di portafogli danni e
compagnie riassicurative in run-off
• TRANQUILLIDADE, la seconda compagnia danni per dimensioni nel mercato portoghese focalizzata
sul business auto e Retail non auto.
Attraverso importanti investimenti realizzati attraverso i suoi fondi nel settore assicurativo, Apollo ha
costruito anche positivi rapporti con gli organi di controllo in molteplici paesi.
È mio profondo convincimento che Apollo costituisce un partner importante per lo sviluppo del nostro
business e fornirà un concreto valore aggiunto attraverso le sue competenze per supportarci nella nostra
crescita e nella creazione di valore per l’Impresa e per tutti coloro che ci lavorano, direttamente o
indirettamente. È consuetudine di Apollo operare secondo criteri di riconoscimento dell’autonomia del
management attraverso la delega del potere decisionale necessario a gestire efficacemente il business,
mantenendo la supervisione ma supportando comunque il management nella definizione della strategia
dell’azienda e contribuendo alla concreta esecuzione della stessa, garantendo alla Compagnia il supporto di
capitale necessario allo sviluppo del business, offrendo alla Compagnia la sua qualificata esperienza e le sue
storiche relazioni all’interno della comunità finanziaria per consentire la più efficiente gestione degli
investimenti.
Voglio in conclusione sottolineare che l’investimento significativo che Apollo ha realizzato è quindi un
segno di grande fiducia da parte di un importante investitore internazionale verso il nostro Gruppo
Assicurativo e la sua realtà industriale. Apollo crede nel nostro modello di business, nella nostra struttura
organizzativa e nelle potenzialità delle nostre Compagnie e della nostra rete distributiva, sostenendo la
nostra strategia di crescita e sviluppo profittevole.
E’ una nuova sfida quella che ci attende; sana sicura che questa verrà raccolta da tutti vai con lo stessa
serietà e professionalità che ha potuta riscontrare in questi anni di lavora insieme. Sicura quindi che
questa Gruppo sarà capace di raggiungere tutti i risultati che il futura Azionista ci chiede, augura a tutti
vai un buon lavoro.

Scottish Slaves

It wasn’t only the Irish who suffered

Source : http://unknownscottishhistory.com/articlesixteen.php

Slavery in Scotland?

April 1666 City fathers of Edinburgh were exporting beggars and vagabonds because they were “not fit to stay in the kingdom”. A ship named “Phoenix” which was captained by James Gibson would sail from Leith loaded with the unfit and poor to be sold in Virginia. These people were seen as a commodity in Virginia to be bought and sold like tobacco or firewood.

In February 1659 merchants in Barbados requested a ship load of “shiftless people and vagabonds” to be sold on the block. The Burgh Council was happy to comply, this would clear some of the streets of Edinburgh of the unwanted and unfit.

Many men and women were slaves in Scotland working in the coal mines until 1799. Their status as slaves was hereditary being passed on to their children.

Ships sailing to Virginia needed a cargo. A good example was the ship “Charles” sailing from Leith in 1669. The syndicate that owned her was granted “saleable cargo of any loose beggars or gypsies plus any poor, or unfit they could find on the streets of Edinburgh, Canongate or Leith. Some of these were termed “indentured labor ” a polite term.

In 1681 a ship’s captain who sailed from Port Glasgow told the government he was ready to sail to Virginia, if they had a cargo of “sorners, lusty beggars or gypsies”

It is said many Edinburgh ships in 1690 would top off their ships with mugged and kidnapped people before sailing to the colonies. In 1694 a merchant from Glasgow one James Montgomerie Jr. requested to the Edinburgh Council “collect dissolute women” for shipment to the colonies.

There is a manuscript in the British museum which states that any two judges in any city, towne of the commonwealth can from time to time issue warrants for the arrest of any beggar or vagrant. The said beggars or vagrants to be shipped to the colonies as cargo. The judges in Edinburgh from 1662-1665 ordered the enslavement and shipment to the colonies of any rouges, beggars or any other persons of low class who are a plague on society.

The calendar of state papers, colonial series 1701 records 25,000 slaves in Barbados, of the 25,000 slaves it is noted 21,700 were white slaves.

The term Redlegs or Redshanks in Barbados was used to describe Scots slaves whose fair skin legs would burn in the tropical sun.

It is a dark tale, but part of history, a part that needs to see the light of day cast upon it. We can hide our past if we choose or admit the wrongs done in past history and move on.

James A. Bullman

Reality – We are part of God

Life is strange.

Bumped into this here : http://educate-yourself.org/mbc/index.shtml

We are much more than what we appear to be. We base our perception of ourselves on what we see in the mirror. This physical perception is reinforced by society, our schools, and even our religions. We are alone, we think, fending off the wolves who would devour us and clinging to those who offer us support and loving care. Lord Jesus, Mother Mary, Lord Krishna, Lord Buddha, Mohammed, Zoarastra, etc. are thought of as Prophets or Saviors of Mankind who exist somewhere out there. When we pray to Them, we hope they can hear us out there and will come to our rescue when we need Them to save us from some dire situation. God is typically viewed as a Father figure, often depicted as a very muscular looking old man with a long white beard who is sitting on a throne in Heaven. Many religions reinforce this view of separation. Little, insignificant Us and big, powerful Them. Of course, many religions also teach us that their anointed representatives are necessary middlemen required to represent our interests before God, sort of like metaphysical lawyers. And you know how beneficial and necessary lawyers are, don’t you?

I’m being a little facetious, but I’m trying to get across the point that a fundamental misdirection has been taught by many organized religions that was never taught by the Founder of that religion. This misdirection did not come about by accident. It was intentional. It is the work of men who sought to gather power and privilege to themselves using the pretext of being earthly representatives of God. The purpose was to create a hierarchy of controlling elites at the top and the “‘followers” down below who were expected to pay the bills. A similar hierarchy evolved in the secular world with the idea of kingship/royalty and their “subjects” who again, were expected to pay (in some manner) for the privilege of being ruled and controlled. The true teachings of Christ and many other great spiritual teachers of antiquity were twisted and distorted by these elites desiring to create a paradigm of control and obedience to them. This is not what Christ taught or wanted. Jesus said that “The Kingdom of God is Within”. And so it is.

What did He mean? He meant that God exists within us at all times. We are part of God. We are not separated from God. We don’t have to go looking for Him because we already have Him within every molecule and atom of our being. In fact, none of us are truly separate from each other. It only appears that way. It’s an illusion, although it’s hard to accept that from our limited perspective. We are all part of God and God pervades everything. He is All That Is.

Now once you start to realize that, doors begin to open. You no longer feel so alone and fearful. You aren’t battling the Dark Forces of the universe by yourself, you now realize, but rather you have a great deal of help and support at your disposal. You are a part of God and God is a part of you.. You are an integral part of a greater Reality. A Divine Nature dwells within you since you are born of the Father and the Father is Divinity itself. Therefore, you have friends in very high places. The ancient Hindu scriptures wrote of these truths eons ago.

If you study the writings of yoga masters, you will come across the concept of Athman (Atman), or the Godhead figure within. The Soul and Atman are not exactly the same, but the Atman exist within the Soul. The Soul still retains the outer mantle of sense perception and carries the karmic baggage of previous lives. The Atman is completely detached and free of all sense desires or aversions. It is possible to perceive and experience the Atman while in this physical life. When you do, you are free. You can experience total bliss that will exceed anything your imagination can conjure.You will never view the world and its turmoil and triumphs in the same way, ever again.

Vernazza a Corniglia – Passeggiato o Tortura ?

Vista Panoramatica  su Vernazza

Foto: Maria Di Lorenza

IMG-20140713-WA0002[1]

IMG-20140713-WA0003[1]

Ecco cosa dice la guida (Bugiardo)

Tempo di percorrenza: 1 ora e mezza.

Noi siamo partati alle 14:30 e arrivato a Corniglia alle 18:00 (3 ore e mezzo)

Da via Ettore Vernazza, si procede verso via Carattino e passando per stretti carrugi si arriva alla mulattiera, che porta a Corniglia, vicino alla torre superiore delle fortificazioni di Vernazza.

 

ZERO1.WEB[2] Zero Panchine

 Zero Area Attrezzati

  Zero Area di ristoro

  Zero Italiani

 Veramente Maria e Italiano

 

 

 

È imprenscindibile fermarsi un momento per ammirare il panorama mozzafiato che si mostra una volta in quota, salendo tra vigneti prima e agavi, fichi d’india, euforbìe arboree poi.

È imprenscindibile fermarsi un momento perche è una mulattiera tortuosa e non ci sono neanche le mule, e siamo stanco morte

Si attraversa in salita un oliveto in parte coltivato, e si raggiunge quindi la frazione di Prevo a 220 metri, massima quota dell’ itinerario azzurro a 1.6 km da Vernazza.

Il resto e rove (Manca i Mule)

Il sentiero prosegue in leggera discesa offrendo una veduta completa di Corniglia fino alla Punta di Montenero, e della sottostante spiaggia di Guvano, dove il sentiero si restringe e scende bruscamente fino ad incontrare un punto di sosta attrezzato. Si ricomincia a salire con la frazione di San Bernardino alle spalle, per poi ridiscendere di nuovo e attraversare il rio Canaletto su un ponte a schiena d’asino in pietra. Si oltrepassa un altro rio, il Rio Groppo, e risalendo per i vigneti, il sentiero continua fino alla chiesa di San Pietro e quindi a Corniglia.

Il percorso

IMG-20140713-WA0028

 

Chiuso per Ferie

 

IMG-20140713-WA0020IMG-20140713-WA0007IMG-20140713-WA0005

Scale Scale e ancora Scale

Maria

“Io non vado avanti”

“Torno Indietro

avanti-socialisti1[1]

 

IMG-20140713-WA0004 IMG-20140713-WA0022 IMG-20140713-WA0014

Turisti (e non piove)

IMG-20140713-WA0023 IMG-20140713-WA0034 IMG-20140713-WA0003

Pelligrini verso Corniglia

IMG-20140713-WA0012 IMG-20140713-WA0016 IMG-20140713-WA0011

Pelligrini verso Valparaiso

scl201312071925jmv16409lg[1]

? Vernazza o Cile

The long and winding road  to                                                                                                                        Corniglia

IMG-20140713-WA0032 IMG-20140713-WA0027 IMG-20140713-WA0031

IMG-20140713-WA0025IMG-20140713-WA0017

Quasi arrivato
IMG-20140713-WA0001

Finalmente

Caffe Shakerato – Corniglia

Poi c’è il shakerato caffè – rinfresca non solo, ma mette un sorriso sul mio volto.
Alcuni erano anonimo, altri erano OK, ma solo pochissimi alcuni erano eccezionali.

caffe_shake[2]

     Quella di Corniglia facevo schifo (Servito in un bicchiere di Baileys Irish Cream)

   Dis-gus-toso non Dis-sen-tante

Caffè-shakerato[1]                                                  Fregare i turisti

Scams-in-Turkey-Long-Term-Travel[1] 

La Festa del Basilico a Corniglia

IMG-20140713-WA0033

Sfiniti – Andiamo a prendere il treno per tornare a casa

377 Gradini

33 Rampe

La Lardarina E’ una scalinata in mattoni con 377 gradini e 33 rampe che dal paese scende alla stazione ferroviaria ed al mare. Percorrerla d’estate, sospesi tra il mare e il borgo, è una esperienza irripetibile.

Io non lo ripeto. Una volta basta e advanza e noi scendevano

Sicuramente faticosa, la scalinata ha contribuito a salvare il borgo di Corniglia dall’invasione del turismo di massa.

Ecco la massa in discesa ( In salito nessuno)

IMG-20140713-WA00291024px-Corniglia,_scalinata_lardarina_02[1]

La Buona Notizia

 

Sciopero degli Treni

 

UpkPfA5XLjggVHHcCHEzdQTiySpOxkPZd5jyi5XJvFQ=--[1]

Corniglia – Genova  in treno (3 ore e mezzzo, come la passeggiata)

 

Forse era meglio Pegli ?

Peglisole[1]

Passeggiata-Arenzano[1] Tramonto_NATURA_GALLERY[1]6124658089_917a1cbd42_b[1]

Warrior, Guerriero

monaco-preghiera[1]

“un guerriero non rinuncia mai a quel che ama”

Una amica mi ha mandato questo stamattina

A friend this morning sent me this            

Condividere, Share

“un guerriero non rinuncia mai a quel che ama”
Il tuono del guerriero!
Forse hai un po’ paura.. paura perché d’improvviso sembra tutto così.. vuoto! La morte non è triste.. la cosa triste è che il più delle persone non vive affatto! Tutto ha uno scopo, ed è compito tuo trovarlo. Si può vivere una vita intera senza mai essere svegli. La mente è solo un organo di riflesso, reagisce a ogni… cosa….. ti riempie la testa con milioni di pensieri ogni giorno. Le persone non sono i loro pensieri, credono di esserlo.. questo gli porta ogni sorta d’ infelicità. Quelli più difficili da amare sono quelli che hanno più bisogno di amore. Il sapere non equivale a saggezza, e saggezza è: Agire! La gente teme quello che ha dentro, ma è l’unico posto in cui troverà tutto quello che serve. Dimmi che vuoi essere qualcuno che usa tutta la sua mente e il suo corpo in modi che gran parte della gente non oserebbe mai fare. Essere un vero guerriero questo momento.. qui ora! Ti stupirai di quello che puoi fare e di quanto bene puoi farlo. Sviluppare la saggezza di applicare la leva giusta nel posto giusto.. al momento giusto. Quello che conta è essere cosciente delle tue scelte e responsabile delle tue azioni.. Qui! Ora! Tutti dicono cosa fare e cosa è bene per te. Non vogliono che trovi le tue risposte, vogliono che tu creda alle loro. Quando sei un guerriero, impari a meditare in ogni gesto, liberandoti dai limiti.. in modo che tu smetta di raccogliere informazioni dall’esterno e che inizi a trovarle dentro di te. Quando hai paura.. usa la spada! Taglia la mente a pezzi! Trafiggi tutti i rimpianti e le paure! Il resto vive nel passato o nel futuro. Un guerriero non rinuncia mai a quello che ama.. e li.. trova l’amore in quello che fa. Guerriero non significa perfezione né vittoria né invulnerabilità.. significa assoluta vulnerabilità, è questo il vero coraggio! La vita è scegliere.. Ciò che facciamo in vita riecheggia nell’ eternità! Puoi scegliere di essere una vittima o qualunque altra cosa vuoi. Il guerriero agisce.. lo stolto reagisce. Da dove iniziamo? Non c’è un inizio o una fine.. solo il fare! – Dove sei? + Qui! – Che ora è? + Adesso! – Che cosa sei? + Questo Momento!
archetipo-guerriero[1]

“A warrior never gives up what he loves”

The thunder of the warrior!
Maybe you have a little ‘fear .. fear because suddenly everything seems so empty ..! Death is not sad .. the sad thing is that most people do not live at all! Everything has a purpose, and it is your job to find it. You can live a lifetime without ever being awake. The mind is only a reflection of body reacts to every … thing ….. fills your head with millions of thoughts every day. People are not their thoughts, they think of it .. this brings all sorts of ‘unhappiness. Those hardest to love are the ones who are most in need of love. Knowledge does not equal wisdom, and wisdom is: Act! People are afraid of what’s inside, but it is the only place where you will find everything you need. Tell me who you want to be someone who uses all his mind and his body in ways that most people would never dare to do. Being a true warrior right now .. now here! You will be amazed what you can do and how well you can do it. Develop the wisdom to apply the right lever to the right place .. right time. What matters is to be conscious of your choices and responsible for your actions .. Here! Now! Everyone says what to do and what is good for you. They do not want you to find your own answers, they want you to believe them. When you’re a warrior, you learn to meditate in every gesture, freeing you from the limits .. so you stop gathering information from outside and it starts to find within yourself. When you’re afraid .. uses the sword! Cut the mind to pieces! Smite through all the regrets and fears! The rest live in the past or in the future. A warrior never gives up what he loves them .. and .. is the love in what he does. Warrior does not mean perfection or victory or invulnerability .. mean absolute vulnerability, this is the real courage! Life is choose .. What we do in life echoes in ‘eternity! You can choose to be a victim or anything else you want. The warrior acts .. the fool reacts. Where do we start? There is no beginning or end .. just do it! – Where are you? + Here! – What time is it? + Now! – What are you? + This Moment!

 

Crimine verso il basso e entrate in Colorado fin dall’inizio della legalizzazione della marijuana

Pubblicato da talesfromthelou il 5 Giugno 2014

4 giugno 2014

Reuters / Jason Redmond 

Reuters / Jason Redmond

Il grande esperimento verde in corso in Colorado sta continuando a produrre notevoli risultati, dopo cinque mesi interi di legalizzazione della marijuana, secondo le ultime statistiche fuori il primo stato in America per sollevare il divieto di piatto.

Crimine nella capitale del Colorado, Denver, è sceso di più di un decimo, dati forze dell’ordine locali rivela, e lo Stato nel suo complesso si prevede di raccogliere circa $ 30 milioni di fatturato di quest’anno a causa di tasse erbaccia.

Colorado è diventato il primo dei 50 Stati per consentire agli adulti di acquistare legalmente marijuana ricreativa all’inizio del 2014, e sostenitori, critici, politici e il pubblico da costa a costa sono state cercando in questo modo allora per vedere che cosa precedente- impostazione decisione potrebbe significare per i loro sforzi localizzati per riformare le leggi infestanti. Quasi un anno e mezzo dopo, l’evidenza suggerisce l’esperimento è in gran parte finora un successo.

Tra il 1 gennaio e il 30 aprile, la criminalità violenta e reati contro la proprietà a Denver – la città più popolata in Colorado, sia in termini di persone e dispensari erbaccia – sceso del 10,6 per cento rispetto allo stesso arco di un anno prima, le statistiche ufficiali rivelano. Gli omicidi sono scesi a meno della metà dei livelli dello scorso anno, e furti di veicoli a motore si è ridotto di oltre un terzo.

Economicamente parlando, il rollback il divieto erbaccia in Colorado ha fatto miracoli pure. L’ Associated Press ha riferito questa settimana che quasi 19 milioni di dollari marijuana ricreativo è stato venduto in tutto lo stato nel solo mese di marzo, con $ 1,9 milioni che andare subito a Denver per essere divvied dai legislatori ai vari programmi statali.

Entro la fine dell’anno, le tasse infestanti sono tenuti a rete Colorado circa $ 30 milioni, che a partire da questa settimana sarà utilizzato su un piano che mette il denaro in gran parte figlio di prevenzione e sensibilizzazione consumo di droga, l’AP ha riferito, il che significa più di scuola infermieri e gli sforzi di educazione pubblica finanziati da accise marijuana. Il New York Times ha riferito questa settimana che dette imposte hanno finora fornito lo Stato con circa 12,6 milioni dollari. Secondo la Reuters , l’ultima proiezione di fine anno del fatturato totale generato è di circa 98 milioni dollari, superiore dello Stato stima iniziale del 40 per cento.

Nel frattempo, i legislatori federali degli Stati Uniti hanno un enorme passo verso la riforma nazionale della marijuana il Giovedi della scorsa settimana, quando la Camera controllata dai repubblicani dei Rappresentanti ha votato per approvare un emendamento dal Rappresentante Dana Rohrabacher (R-California) che, se firmato in legge, impedirà la Drug Enforcement Agency di utilizzare fondi federali per andare dopo che i pazienti di marijuana medica e fornitori in giurisdizioni in cui la legge dello stato dice piatto può essere legalmente prescritto.

“Più di 20 Stati e il District of Columbia hanno promulgato leggi che tutelano i pazienti di marijuana medica dal pubblico ministero. Eppure, in tutti questi stati, pazienti e fornitori ancora affrontare il rischio di sanzioni federale – anche quando le loro azioni sono pienamente conformi alle legge statale, “ l’Organizzazione Nazionale per la Riforma delle Leggi sulla Marijuana – NORML – ha detto in una dichiarazione di questa settimana. ” E ‘tempo che abbiamo permesso che il nostro sistema federalista unica di lavorare il modo in cui è stato destinato. I pazienti, i fornitori, ei loro rappresentanti statali dovrebbero avere il potere di emanare leggi che permettano l’uso medico della cannabis – libero da interferenze federale “.

Chat, Dipendenza di Chat

recent_press_hm_thumb-150x150 [1]Il pensiero può fare molte persone rabbrividire, ma come gli alcolisti, solo una bevanda apre un vaso di Pandora, e un solo testo superfluo e la valanga inizia.

Chat, chat e più la chat, il mondo è pieno di chiacchierata elettronica, cellulari e computer. Persone trascorrono ore e ore condividere tutto dall’attività più semplice per il segreto più profondo. La necessità per la chat travolge alcune persone, e si ritrovano coinvolti in dipendenza di chat. Lentamente vita ruota intorno chiacchierata con ogni momento di veglia possibile focalizzata sul testo successivo o chat.

Sembra folle ad alcune persone e agli altri la chat è un importante attività di vita. I seguenti sette segni della chiacchierata dipendenza può aiutare a esaminare il vostro bisogno per la chat e il tempo speso su online o sms. La vita è piena di scelte, ma hai scelto di trascorrere la vostra vita catturati nel flusso della comunicazione elettronica?

1. Ridi dicendo LOL invece di risate reale. Credo che questo non può accadere, beh, la gente ha confessato a dire effettivamente LOL perché spendono così tanto tempo a chiacchierare elettronicamente.

2. L’ortografia sembra pad di uno stenografo riempito con gr8, imho, rflmao, u2 e mille altre scorciatoie.

3. Non si può ricordare l’ultima volta che si sedeva con un amico e aveva una chat vocale, ma avete trascorso le ultime tre settimane on-line o sul tuo sms telefono cellulare per una moltitudine di amici e amici degli amici.

4. Sapete di più su vostre star preferite, e le loro attività quotidiane tramite  Twitter  e altri chat online che ne sai sulla tua famiglia e gli amici. Queste persone hanno più influenza di quanto la famiglia e gli amici sul comportamento sociale accettabile e azioni.

5. Il computer non è mai disconnesso o il telefono cellulare non è mai più di pochi centimetri di distanza e sempre, “just in case”. Lei costantemente prende in mano il telefono certo il segnale funzionava male.

6. Si va a cena con un amico o un familiare, ma spende il pasto intero sms a qualcuno e indietro.In qualche modo il godimento del momento si perde tra i pensieri casuali condivisi avanti e indietro. Non è possibile spegnere il telefono cellulare per paura vi perdete un testo importante, o sedersi al tavolo distratto perché ti chiedi cosa ti manca non essere in linea.

7. Rispondete testi casuali o disguidati a sconosciuti, perché non si può resistere avendo una conversazione, ogni conversazione che viene il vostro senso. Tu sei la chat compulsivo, e il pensiero di lasciare questo testo o chat su Internet senza risposta ti fa ansioso.

Chat dipendenza è una dipendenza quando la necessità per la chat è più grande di qualsiasi altra attività nella vostra vita. Certo che sei andato al cinema, ma hai passato tutto il tempo che texting sul film, i tuoi pensieri, o qualsiasi altra cosa viene in mente. In qualche modo, l’esperienza complessiva è perso come focus è sul quel piccolo schermo di fronte a voi.

Molte persone dipendenti per chattare hanno lasciato la loro vita andare in attesa mentre ottengono la loro dose quotidiana. Bisogna essere preoccupati se una persona è in linea più ore di quanto non in linea con la famiglia e la vita. A volte il modo migliore per conquistare questa dipendenza è smettere di chiacchierare, tranne per le emergenze familiari o legate al lavoro. Il pensiero può fare molte persone rabbrividire, ma come gli alcolisti, solo una bevanda apre un vaso di Pandora, e un solo testo superfluo e la valanga inizia.

Fonte: http://voices.yahoo.com/seven-sure-fire-signs-chat-addiction-6954640.html?cat=25